Facebook
Twitter
YouTube

Sistema di comunicazioni ZARE

Sistema dei servizi di radiocomunicazione per la protezione ed il salvataggio - ZARE

In Slovenia usiamo il sistema unitario e autonomo di radiocomunicazioni, con denominazione abbreviata ZARE. Del suo corretto funzionamento tecnico e del suo funzionamento indisturbato si occupa l'Amministrazione della Repubblica di Slovenia per la protezione e salvataggio. I centri di comunicazione del sistema si trovano nei centri informativi regionali, nei quali si gestisce il traffico di telecomunicazioni e fornisce la connessione degli utenti nei sistemi pubblici e in altri sistemi funzionali di telecomunicazione. Il sistema di radiocomunicazioni ZARE garantisce la copertura del 95% del territorio con il segnale radio della rete ripetitrice fissa e la copertura del 100 percento del terreno utilizzando le stazioni ripetitrici mobili.

Per quanto riguarda la sua dimensione il sistema ZARE è il più grande sistema professionale unitario di radiocomunicazioni (PMR) dello Stato. La sua rete è composta da 60 stazioni ripetitrici della rete di trasmissione superiore e di 73 stazioni ripetitrici digitali della rete di trasmissione inferiore. La rete di trasmissione superiore e inferiore è ampliata progressivamente.

Dal punto di vista funzionale il sistema è suddiviso in sottosistema di radiocomunicazioni e in sottosistema di chiamate personali. Il sottosistema di radiocomunicazioni permette le radiocomunicazioni dirette – ripetitrici e indirette – simplex tra gli utenti delle stazioni radio e le radiocomunicazioni dirette – ripetitrici con i centri informativi regionali. Il sottosistema della chiamata personale permette l'invio di messaggi testuali brevi ai titolari dei ricevitori della chiamata personale. I messaggi testuali nell'ambito della regione sono trasmessi dai centri informativi regionali, mentre nell'ambito dello Stato dal Centro informativo della Repubblica di Slovenia. Il sottosistema della chiamata personale permette agli utenti di poter inviare anche da soli i brevi messaggi testuali.

Il sistema è costruito per il funzionamento nelle situazioni normali e straordinarie. Un eventuale avaria dei singoli pezzi non può provocare l'avaria/blackout dell'intero sistema. Il gestore del sistema garantisce un'immediata riparazione ovvero la sostituzione delle parti del sistema in avaria, e nei casi urgenti anche il rafforzamento della rete radio con le stazioni ripetitrici mobili nelle zone, ove questo sia necessario. Il telecontrollo di funzionamento delle stazioni di ripetitrici installato assicura la continua verifica dello stato della rete e l'individuazione precoce dei guasti.

L'identificazione degli utenti delle stazioni radio è garantita dai segni personali di chiamata, disciplinati nell'elenco radio unitario e con i codici di identificazione, trasmessi dalle stazioni radio durante l'utilizzo. In questo modo sono inabilitati – per quanto possibile – gli abusi. Nel sistema è installata anche la protezione contro le interferenze.

Immagine 1: Posizionamento dei ripetitori del sistema ZARE nel Litorale


Sistema radiomobile ad accesso multiplo ZARE PLUS

ZARE PLUS è il sistema di radiocomunicazioni a più canali che funziona secondo il protocollo MPT1327. E' composto da 18 stazioni base, che permettono più conversazioni contemporaneamente. Nella regione Litorale abbiamo due stazioni base del sistema ZARE+, e quindi a Croce Bianca e Tignano. Il sistema si utilizza soprattutto per l'assistenza medica di emergenza, permette le chiamate di gruppo e individuali, chiamate nella rete telefonica pubblica e l'invio di messaggi brevi. L'uso dei terminali di radiocomunicazioni ZARE PLUS è pratico per gli utenti. Durante il viaggio in Slovenia nel terminale non è necessario cambiare manualmente i canali, poiché il terminale si registra in automatico alla stazione di base più vicina.

Immagine 2: Posizioni delle stazioni base del sistema ZARE+ nel Litorale


Sistema di radiocomunicazioni digitale ZARE DMR

Il sistema di radiocomunicazione digitale ZARE DMR si usa soprattutto per il comando e controllo a distanza del sistema di allarme pubblico. Attualmente il sistema è composto da 35 stazioni base. Ogni stazione base ha due canali logici: uno si utilizza per il controllo del sistema di allarme pubblico, mentre l'altro è libero. Il secondo canale si utilizza per testare la trasmissione vocale. La tecnologia DMR (Digital Mobile Radio) è stata standardizzata dall'Istituto europeo per le norme di telecomunicazione (ETSI).

I sistemi di radiocomunicazione DMR rappresentano una delle future generazioni di radiocomunicazioni professionali. Sono basate sull'utilizzo della tecnologia TDMA (Time Division Multiple Access – accesso multiplo a divisione di tempo), permesso grazie ai due canali logici. Contemporaneamente possono trasmettere due conversazioni ovvero contemporaneamente l'interlocuzione e i dati.

La nuova tecnologia digitale permette agli utenti i servizi e vantaggi aggiuntivi:


L'utilizzo della tecnologia DMR nel rinnovamento della parte radio del sistema è ragionevole, poiché contemporaneamente al rinnovo della parte radio del sistema di allarme pubblico otteniamo anche un ulteriore canale vocale.